Struttura organizzativa

Le Villette sono dirette da un direttore clinico che ha la responsabilità dell'orientamento clinico delle Villette, ovvero del modo di intendere le finalità terapeutiche, riabilitative e di assistenza delle strutture e di metterle in pratica. Coordina una riunione clinica mensile, a cui partecipano tutti gli operatori della struttura.


Il direttore clinico coordina l'équipe dei coordinatori delle Villette, costituita dai coordinatori delle diverse strutture, dal Referente per i rapporti con le famiglie e dal coordinatore dei Laboratori e delle attività. L'équipe dei coordinatori, nel suo insieme, ha la funzione di compiere tutti gli atti necessari affinché siano perseguite le finalità delle diverse strutture e ne siano garantiti i principi. L'équipe dei coordinatori si riunisce ogni quindici giorni per garantire il funzionamento complessivo della struttura e delle singole unità.

L'équipe clinica, formata dall'équipe dei coordinatori insieme col medico neuropsichiatra infantile, si riunisce mensilmente, per stabilire, verificare e adeguare, ove necessario, il progetto terapeutico o riabilitativo dei singoli casi.

I coordinatori delle équipe hanno la responsabilità dell'andamento quotidiano delle singole comunità o centri delle Villette. Essi coordinano dal punto di vista organizzativo le comunità e vegliando sull'operato della propria équipe sia dal punto di vista formale che sostanziale. Ciascuna équipe si riunisce settimanalmente.

Il coordinatore dei Laboratori, delle attività e della biblioteca ha la responsabilità del contenuto, dello svolgimento e dell'efficacia terapeutica e riabilitativa dei laboratori e delle attività che si svolgono alle Villette, nonché di coordinare le attività della Biblioteca delle Villette, anche in collaborazione con la Biblioteca Civica di Saluggia. Coordina una Riunione dei laboratori con cadenza mensile, nella quale si discute, sia dal punto di vista organizzativo che nel merito delle finalità riabilitative e terapeutiche, l'andamento delle singole attività e laboratori.

Il referente per i rapporti con le famiglie ha la funzione di accogliere e dare uno spazio di parola ai famigliari degli ospiti, ogni volta che ciò sia possibile e opportuno, attraverso incontri che vengono strutturati in base al caso per caso. Gli incontri hanno la finalità di accompagnare il percorso dell'ospite, di imparare dall'esperienza dei famigliari e di assicurare a ciascuno un posto come soggetto.

Il medico neuropsichiatra, lavorando in stretto rapporto con l'équipe dei responsabili e con i medici di base del territorio, si occupa degli aspetti sanitari relativi a ogni nuovo inserimento, assicura il monitoraggio costante delle condizioni di salute degli ospiti nonché il monitoraggio dei programmi terapeutici, nella relazione con gli ospiti e gli operatori delle Villette e in accordo con le famiglie e i Servizi invianti. è referente per le attività riabilitative. Si occupa inoltre dell'aggiornamento degli operatori in relazione agli aspetti sanitari, medici e farmacologici inerenti al progetto di ciascun ospite. Incontra ciascuna équipe con cadenza mensile.

L'organico del personale, composto da educatori e O.S.S., per ciascuna delle diverse strutture è tale da assicurare gli standard organizzativi e gestionali previsti dalle D.G.R. n. 41/42433-95, D.G.R. n. 230/23699-97 e D.G.R. n.29/29519-00. Le strutture rivolte a minori sono conformi ai requisiti previsti dalla D.G.R. n. 41/12003 del 15 marzo 2004 e successive modificazioni.

 


Le Villette - Comunità e Centri terapeutico-riabilitativi

 

Sede operativa:

Le Villette
Via Don Carra 49 - 13040 Saluggia (Vc)
0161 480115      0161 480108

 

Sede legale:

Don Vittorio Dattrino SPA - Servizi alla Persona
Via Fratelli Barberis 17 - 13040 Saluggia (Vc)
0161 480148      0161 482820